AnticorruzioneArticoli Think Tank

Dott.ssa Alessandra Sciascia “Sai cos’è il Triangolo della Frode?”

Pubblicato il

La frode

La frode non è un evento casuale, ma è un crimine che si verifica in presenza di “giuste condizioni”.

Risale al 1973 la teoria nota come “The Fraud Triangle”, sviluppata dal sociologo e criminologo americano Donald Ray Cressey, mediante la quale individuò i tre fattori che, contestualmente presenti, possono contribuire ad aumentare il rischio che si commetta una frode all’interno di un’azienda.

Il Triangolo della frode

I tre lati che compongono il triangolo consistono in:

  1. Opportunità: è la presenza di “buchi” nel Sistema di Controllo Interno, capace di generare la possibilità di eseguire una frode senza un’elevata probabilità di essere scoperti;
  2. Incentivi: sono le “pressioni” e/o i “bisogni” di natura lavorativa o personale che possono indurre a commettere una frode come, ad esempio, i problemi finanziari, l’assegnazione di obiettivi difficilmente raggiungibili, l’avidità o l’insoddisfazione professionale;
  3. Razionalizzazione: è la “giustificazione” che l’autore della frode riesce a dare al suo atto, non considerandolo riprovevole, ma adducendo affermazioni quali, ad esempio, “lo fanno tutti”, “c’è chi fa peggio”, “l’azienda mi sfrutta”, “se lo fanno ‘in alto’, perché non posso farlo io?”, “non c’è altra soluzione”, “è solo per questa volta”, “non è poi così grave”.

Il Triangolo della Frode rappresenta un modello di riferimento utile per le aziende al fine di individuare le proprie vulnerabilità, analizzare l’esposizione al rischio di frodi e comportamenti non etici e conseguentemente concentrarsi sulla prevenzione di ogni fattore causale, nell’ottica di inibire la creazione di un terreno fertile per comportamenti fraudolenti.

Tale obiettivo può essere conseguito mediante un adeguato assetto organizzativo, un idoneo Modello 231, un valido Sistema di Controllo Interno, auspicabilmente certificati ex UNI ISO 37001:2016, nonché attraverso l’impegno delle leadership a creare una cultura basata su integrità, trasparenza, onestà e conformità alle leggi.